ENDGAME, il finale che meritavamo

      22 film spalmati in poco più di 10 anni, questo è il Marvel Cinematic Universe, un progetto che nel bene e nel male ha fatto la storia del cinema. 

      Di Avengers Endgame si è parlato molto e non penso di poter dire di più di quanto si sia già detto, ma qualcosa da dire ce l'ho comunque... 22 cose da dire, per la precisione, come i film che ci hanno condotto fino a questo momento. E cominciamo!

    1. Endgame è davvero un FINALE. I supereroi hanno raramente l'occasione di vedere concludersi le loro vicende, ma gli Avengers del MCU hanno avuto questa fortuna, e noi con loro. C'è qualche piccola questioncina lasciata in sospeso, questo sì, perchè come hanno ripetuto più volte i produttori è UN finale, non IL finale, ma va bene così. Il bello delle storie è che finiscono, che tutto converge in un punto, che dopo niente è più come prima, quando c'è un dopo. Endgame ti lascia davvero questa sensazione dolceamara, e questa sensazione, in un finale, è tutto.

    2. niente scena dopo i crediti, un chiaro messaggio per lo spettatore: prenditi una pausa, tira il fiato, non avere fretta di voler sapere quello che succede dopo, ma soffermati su quello che è successo. E su quello che hai perso

    3. Endgame non è Infinity War parte 2, ed è un bene. È un film con una sua forte identità, che è la controparte di Infinity War, due facce della stessa medaglia, due toni radicalmente opposti. Non è un film d'azione, a differenza di Infinity War, che è una giostra dall'inizio alla fine. Endgame è un film sorprendentemente tranquillo per il genere a cui appartiene. I personaggi sono al centro, sempre e comunque, e anche se l'azione non manca, il film si prende tutto il tempo che serve per fare quello che deve fare: salutare gli eroi che ci hanno accompagnati per tanti anni.

    4. Endgame è un film sugli Avengers. La mia più grande perplessità riguardo Infinity War fu l'uso dei personaggi, gettati tutti insieme nella mischia senza troppa logica... perlomeno apparentemente, perchè alla luce di Endgame il disegno si fa chiaro. Infinity War è un film su Thanos, che è sempre al centro della vicenda, mentre in Endgame è quasi assente: tutto lo spazio è dedicato ai 6 Avengers originali, al loro rapporto, a come è cambiato e a come sono cambiati nel tempo. Dieci anni insieme non sono roba da poco, ma questo film rende giustizia a tutti

    5. tranne che a Bruce Banner, che in versione Professor Hulk fa sorridere (più che ridere) ma che non convince, come una gag tirata troppo per le lunghe. Valchiria ha ragione, lo preferivo anche io quando era tutto in un modo o tutto in un altro: qui abbiamo un Hulk che non spacca e un Bruce Banner che... bé, non c'è, essendo in cgi per la maggior parte del tempo. Meh

    6. Hulk e Vedova Nera. Anni di flirt per poi non parlarsi nemmeno? Io non è che sia un grande shipper, ma sai com'è, almeno un accenno a quello che c'è o c'è stato tra i due... e invece niente, o quasi, come un capitolo che ha avuto un finale al quale non abbiamo potuto assistere. Ri-meh.

    7. per concludere con Hulk, il poveretto è l'unico Avenger a non avere neanche un finale aperto come quello di Thor. Ok, è soddisfatto di aver raggiunto l'armonia tra le sue due metà, ma poi è trattato alla stregua di un personaggio secondario, un NPC da cui vai quando devi craftare un macchinario per proseguire nella trama e poi via. E non ha nemmeno avuto un film proprio, a parte... vabbè, tri-meh.

    8. Fat Thor, un po' come Professor Hulk, diverte ma lo scherzo è bello quando dura poco. Thor è sempre stato un personaggio in bilico tra il serio e il faceto, ma a tratti la sua presenza si fa davvero fastidiosa. Con quei capelli sporchi poi... ma se non altro Thor tornerà: per lui non c'è davvero un finale, ma un nuovo inizio. Speriamo che si rimetta in forma.

    9. l'utilizzo di Capitan Marvel. Carol Danvers interviene all'inizio e alla fine del film, e va bene così: il suo scopo è saccagnare di botte Thanos, e Thanos c'è all'inizio e alla fine del film. Per me è stata la scelta più saggia che si poteva fare, non ho nulla di cui lamentarmi se non... che è diventata un po' stronza, ma vabbè, probabilmente se avessi fenomenali poteri cosmici in un sexy spazio vitale sarei stronzo anche io

    10. parlando del diavolo: la scena girl power è davvero cringe, specialmente perchè le supereroine corrono in soccorso di Carol Danvers, l'unico personaggio sullo schermo che non ha bisogno di soccorso. Il classico esempio del fatto che sostenere una causa va bene finché non urli a voce alta "sto sostenendo una causa" e per magia diventi imbarazzante

    11. ma non imbarazzante quanto War Machine che dice a Carol Danvers "in questa stanza abbiamo tutti dei superpoteri" ma è l'unico nella stanza a non avere superpoteri

    12. Thanos. Ci stiamo prendendo gusto a uccidere i cattivi prima del tempo e in questo caso è un bene, perchè come ho già detto non è un film su Thanos, ma sugli Avengers. Ed è un Thanos diverso da quello che abbiamo conosciuto, un po' più simile a quello precedente a Infinity War, meno sfaccettato, ma è ok. Il suo piano mi sembra persino più sensato...

    13. nessuno resta indietro: mettere insieme tanti personaggi, dando a loro un ruolo ben preciso e un momento per brillare, è un'impresa ardua anche per il più abile degli sceneggiatori. E in Endgame ci sono riusciti: non solo i 6 Avengers al centro della scena, ma anche personaggi apparentemente secondari come Ant-Man, Nebula o persino Falco si sono rivelati fondamentali. Tanto di cappello, davvero

    14. nessuno resta indietro 2, tranne i personaggi delle serie tv. Bistrattati, certo, e mai davvero parte del MCU, ma è un po' un peccato che nemmeno Coulson abbia un piccolo cameo, lui che realmente, forse più di Nick Fury, ha messo insieme gli Avengers per la prima volta

    15. nessuno resta indietro 3, tranne i morti. Essì, perchè per quanto splendida la battaglia finale sia, è un peccato che non coinvolga tutti ma proprio tutti i supereroi, visto che qualcuno è morto in precedenza. Un capriccio e niente più, certo, ma un po' resta un peccato

    16. a tal proposito, hanno avuto il coraggio di tenere i morti sottoterra. Forse. Più o meno... Gamora beta è ancora in circolazione, forse Visione e Loki torneranno, quindi... mmm non ne sono poi così sicuro a pensarci

    17. nostalgia trip. È il fulcro della parte centrale del film, che mi è sembrata forse tirata un po' troppo per le lunghe, ma regala comunque dei bei momenti, come l'incontro tra Tony e Howard Stark e Cap e Penny, entrambi fondamentali per l'epilogo del film. Ciononostante, non ho potuto fare a meno di trovare questo amarcord una soluzione più adatta ad una fan fiction o a un episodio speciale celebrativo che non a un finale, ma sono pare mie

    18. la morte di Tony Stark onestamente non mi ha toccato più di tanto, nonostante ami il personaggio. Un po' troppo scontata e tutto sommato superflua, considerando il vantaggio che gli Avengers già avevano su Thanos.

    19. il funerale di Tony Stark. Mi spiace, ma dopo quello di Yondu l'addio di Tony sembra davvero misero rispetto ai fuochi d'artificio cosmici con cui si conclude Guardiani 2, una scena così bella che anche se ci ripenso ora mi cascano i lacrimoni. Brutto a dirsi, ma l'addio a Iron Man non è neanche lontanamente così toccante, se non per la consapevolezza che si tratta dell'ultimo saluto ad un personaggio molto amato

    20. toccante è invece il finale di Cap, che forse presta il fianco a qualche problema di continuity ma che dà una degna conclusione all'arco del personaggio, l'unico in tutta la vicenda, assieme a Clint, ad avere una ricompensa per i suoi sforzi.

    21. i viaggi nel tempo: uno strumento da maneggiare con cura, tant'è che alla prima visione non ho capito come funzionassero e la seconda mi ha lasciato comunque dei dubbi. Per me si tratta di un errore piuttosto grossolano, perchè se è vero che non si tratta di un meccanismo che in questo genere di film non necessita di una spiegazione per filo e per segno è anche vero che se decidi di basare su questo l'intero plot dovresti darmi qualche dettagliuccio in più, che mi faccia godere il film senza dovermi scervellare per capire perchè e percome

    22. il futuro. Endgame è un finale, sì, ed è un finale che ripaga di tanti anni di attesa, ma il problema è: i prossimi 5, 10, 15 anni di MCU saranno all'altezza? Andranno a costruire una nuova macrotrama che ci accompagnerà per il prossimo decennio, magari chiudendo col botto un progetto ventennale come mai se n'erano visti prima, o la gente si stuferà e il MCU si spegnerà come una candela, dopo qualche film autoconclusivo senza troppe pretese? Questa è la ragione per cui anche se Endgame è un bel finale avrei preferito fosse IL finale. Ma dopotutto si parla pur sempre di supereroi :)