MULAN remake, la tigre senza draghetto


Il teaser di Mulan è online da qualche ora e il pubblico si è diviso più o meno in tre fazioni:


- quello che si strappano i capelli perchè non c'è Mushu (che pare sarà sostituito da una più seriosa fenice)


- quelli che si strappano i capelli perchè al posto del solito remake shot for shot del Classico ci hanno mostrato il trailer di un film normale


- quelli che "se fanno Ariel nera allora Mulan deve essere scandinava bionda"


Tralasciando l'ultima categoria (DISONORE!) cosa ne penso io? Bè, principalmente che son contento che il film sembri prendere una propria strada, perchè magari significherà che potrà vivere di vita propria invece di godere della luce riflessa dell'originale dal quale è tratto e questo potrebbe conferirgli una dignità che altri remake non hanno. Però, ho qualche dubbio sul fatto che questa scelta sia dovuta a ragioni artistiche o ad un cambio di rotta di Disney sulla questione live action. A guardare il teaser, infatti, appare palese come la regista, oltre al film d'animazione, abbia guardato anche ad altri tipi di classici: mi riferisco ai film di arti marziali e avventura che sono arrivati in massa dall'oriente qualche anno fa, come La Tigre e il Dragone o Hero, un'ispirazione che appare davvero palese quando sullo schermo scorrono le scene di guerra o le incredibili acrobazie di Mulan. Il Mulan live action si rifarà dunque anche a questo tipo di pellicola, ma quello che mi domando è se questo non sia banalmente un tentativo di ingraziarsi il pubblico cinese, che avrà di certo un grandissimo peso al botteghino. Dovesse essere il caso, avremo probabilmente a che fare con un film molto diverso da quello a cui la Disney (sia live action sia animata) ci ha abituato e la domanda successiva da porsi sarebbe quindi quando questo influirà sugli altri progetti in lavorazione... Ma si andrebbe un po' troppo in là con i ragionamenti e le speculazioni.


A me basta che trovino un ruolo da far doppiare a Enrico Papi.